UN CALOROSO BENVENUTO DA I CARUSI.

La tenuta I Carusi è stata concepita nel massimo rispetto dell’ambiente, grazie ad un attento progetto di bioedilizia. Gli spazi, i materiali, i rifornimenti energetici, persino le aggiunte tecnologiche: tutto, in questa struttura, è pensato per essere sostenibile e ridurre l’impatto ambientale.
Perché la natura per noi fa tanto, regalandoci i suoi frutti più preziosi:
non potevamo non ricambiare la sua immensa generosità.

La nostra idea di accoglienza…

Nell’ agriturismo i Carusi si ritrova un’atmosfera senza tempo, grazie all’uso dei materiali della tradizione: la pietra tenera di Noto, i coppi in argilla chiara, la pietra calcarea dura di Modica. Infatti la struttura è stata recuperata da una antica casa di campagna dedita alla lavorazione delle mandorle prodotte sullo stesso terreno. Mentre gli interni sono stati concepiti in stile moderno e minimalista. La ristrutturazione è stata totale nel rispetto assoluto della natura circostante, e attenta al confort ambientale, l’agriturismo I Carusi utilizza per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti interni fonti di energia naturale, quali sole, attraverso l’impianto fotovoltaico, ubicato sul tetto del corpo principale

Reti

Certificazioni

Premi

LA NOSTRA FILOSOFIA

La tenuta I Carusi è stata concepita nel massimo rispetto dell’ambiente, grazie ad un attento progetto di bioedilizia. Gli spazi, i materiali, i rifornimenti energetici, persino le aggiunte tecnologiche: tutto, in questa struttura, è pensato per essere sostenibile e ridurre l’impatto ambientale.
Perché la natura per noi fa tanto, regalandoci i suoi frutti più preziosi:
non potevamo non ricambiare la sua immensa generosità.

TUTTO IL CALORE DELLA NATURA

L’elettricità e il riscaldamento di questa struttura sono energie pulite provenienti da pannelli solari di ultima generazione. Per darvi tutti i confort e il calore che meritate senza appesantire il global warming.

IL CICLO DELL’ACQUA SECONDO I CARUSI

L’acqua di scolo della nostra struttura viene filtrata e riutilizzata per irrigare i campi circostanti. In questo modo si riducono gli sprechi e si crea un circolo virtuoso che abbatte i consumi e fa bene all’ambiente.

DEL LEGNO NON SI BUTTA VIA NULLA

Molte strutture in legno che potete ammirare intorno a voi sono state ricavate da materiali utilizzati durante la costruzione della tenuta. Ci sembrava una forma di riciclo dal tocco rustico e creativo. Non credete?

DORMIRE SENZA RETE

In ogni stanza è possibile disattivare la Wi-Fi al suo interno. In questo modo, oltre ad evitare sprechi energetici, cerchiamo di limitare la persistenza di campi elettromagnetici attorno a voi. Soprattutto di notte, quando c’è già l’unica rete che serve davvero: quella del letto.

MURA ACCOGLIENTI? MA NATURALMENTE

Nel rivestire pareti, tetto e pavimenti della struttura abbiamo unito al meglio sostenibilità e funzionalità. Come? Utilizzando materiali termoisolanti, idropitture traspiranti, pigmentazioni biologiche ed altri derivati naturali che non utilizzano solventi chimici.
Perché questa per noi è a tutti gli effetti una casa. E vogliamo che i nostri ospiti si sentano proprio come noi: coccolati da un ambiente accogliente ma anche salutare.

LA TRADIZIONE È MATERIA NOSTRA

L’amore per il nostro territorio è cosa tangibile. Lo testimoniano il tocco rustico dei muri in tufo bianco o le numerose finiture in terracotta che vi circondano. Il nostro orgoglio regionale non poteva non fregiarsi di questi due materiali tipici, così antichi e così eleganti.

PULITI SÌ, SPRECONI NO

L’igiene è parte integrante di un soggiorno perfetto e noi ci assicuriamo che la troviate sempre, sia nelle aree comuni che in ogni appartamento. Per ricambiare questa cura, vi chiediamo solo un’accortezza: se ritenete che le vostre lenzuola o i vostri asciugamani siano ancora puliti, non posateli in terra per farli sostituire. Sarebbe un piccolo spreco che, in tutta coscienza, ci riempirebbe di gioia evitare.

LA PRODUZIONE

Nell’azienda agricola biologica I Carusi la raccolta delle olive viene fatta con una tecnica tradizionale. Con l’ausilio di un pettine vibrante tra i ramoscelli  e si fanno cadere le olive sui teli stesi a terra per essere poi raccolte e trasportate in frantoio.
Questo è sicuramente il miglior metodo di raccolta in grado di dare un olio extravergine di assoluta qualità  perché le olive sono raccolte in una sola passata e si evitano i danni alla pianta che potrebbero compromettere la produttività dell’anno successivo.
Le olive vengono molite entro le 24 ore,  questo riduce il carico microbico sulla buccia e di conseguenza la presenza di enzimi idrolitici e ossidativi di origine batterica e fungina.